Finisce 1 a 1 con il Villa Valle

Giornata di anticipo e di pareggio per la Virtus Bolzano, che a Villa D’Almè ha chiuso 1 a 1 l’incontro con il Villa Valle. A realizzare il primo gol del match è stato Matteo Timpone al 32’ ed è stato necessario attendere gli ultimi minuti della partita per vedere i lombardi regolare i conti con Matteo Ghisalberti all’88’. Questa quinta giornata di Campionato di Serie D ha visto i biancorossi conquistare il primo punto della stagione.

Amaro in bocca per mister Alfredo Sebastiani: “È un peccato anche oggi, perché abbiamo preso un gol alla fine, dopo un nostro errore di concetto. Hanno fatto un lancio e il giocatore più pericoloso della loro schiera ha segnato. Per il resto abbiamo gestito bene la partita. Rimane il rammarico di aver sbagliato tante occasioni davanti alla porta, di cui una clamorosa. Dobbiamo accettarlo, succede”.
Sebastiani dedica il primo punto della stagione Nicola Nicolli, scomparso la scorsa settimana: “È uno degli allenatori più simpatici che abbia mai conosciuto”.

TABELLINO
Villa Valle 1
Virtus Bolzano 1

Villa Valle (4-4-2): Asnaghi, Brioschi (46’ Barulli), Crotti, Mazza, Lella (46’ Valli), Ronzoni (75’ Bara), Ghisalberti, Baggi, Sonzogni, Del Carro, Corna (46’ Vitali). A disposizione: Gritti, Valli, Barulli, Bara, Bassi, Signorelli, Vitali, Massarucci, Ravasio. Allenatore: Giovanni Mussa

Virtus Bolzano (4-4-2): Weiss, Kicaj, De Santis, Kaptina A., Rizzon, Pinton, Kaptina E., Recedive (65’ Forti), Bounou, Cremonini, Timpone M. (65’ Koni). A disposizione: Guido Piai, Menghin, Kiem, Forti, Timpone A., Sanogo, Tamai, Pasha, Koni. Allenatore: Alfredo Sebastiani
ARBITRO: Luca Tagliente di Brindisi
RETI: 32’ Timpone M., 88’ Ghisalberti

Ritrovarsi insieme è un inizio, restare insieme è un progresso, ma riuscire a lavorare insieme è un successo

Adam Blackwell

Una singola freccia si rompe facilmente, ma non dieci frecce tenute assieme

John Stonewell

Con il talento si vincono le partite, ma è con il lavoro di squadra e l’intelligenza che si vincono i campionati

Monica Dwane